Archivio

Archivio Agosto 2006

i.

29 Agosto 2006 29 commenti


Voglio riprendere in seria considerazione le redini della mia quotidianita.

(mi è arrivato l’invito per un mio amico che ereditera la professione di frate..e padre..spero di poterci andare…)

Voglio poter sperare ancora…in un futuro.

Categorie:Argomenti vari Tag:

**

26 Agosto 2006 25 commenti
Categorie:Argomenti vari Tag:

quando viene la sera

22 Agosto 2006 30 commenti


è rosso il cielo
di un bel rosso amaranto e i rami violetti mentre il verde degli alberi del parco tende al blu…quel blu oltremare che se lo chiedi in edicola non ce l’hanno.la mia anima anela di essere viva.
gli attacchi ormai si susseguono incessanti siamo all’apice come nel duemila tre ma c’è una differenza …ora mi lascio prendere e certe volte nel sentire che ad un emozione più forte mi prendono mi sento ancora viva…
mi sento viva nel provare emozioni

on air…nella mia testa..

un uomo che rincorre una giovane donna con abito lungo lui impacciato con le braccia allargate ma sorridente ..lei timida
di spalle ad aspettare che la cinga e le dica che saranno
l’uno dell’altra per sempre..
anche senza futuro…
un sempre…che equivale a d un ora un minuto un secondo…

bello il video ma il mio sogno encefalico è ancora più bello perchè lo ho nella testa e nel cuore
questo cuore malato che stenta a farmi camminare e stare in piedi
ma sento dolore
quindi ergo sum “sono Viva”sono viva posso
Tentare di leggere di guardare il prato il mio micetto ics..
le sue peripezie…il mondo intorno fuori da casa..
il tabaccaio l’edicolante il veterinario…la signora della frutta
e il panettiere…
e posso sentire gli odori del mio isolato e vedere la luna
quando sorgerà

ora è ancora bassa all’orizzonte.

“tu dove sei Amore?
Vienimi a prendere e portami con te..su nel cielo dove si possa vedere
quell’acqua trasparente e prendere gli anemoni e mettersi gli ibiscus tra i capelli e sorridere per una perla di cristallo che ci cade dagli occhi…
e per una fetta di torta mangiata all’ombra di un lilla’ dove ics si fale unghie..a scapito della corteccia del lilla suddetto ovviamente!

il pensiero del giorno
è
“vivere
vivere anche respirando disinfettante d’ospedale
basta che si sogni l’odore delle rose del proprio giardino”
vivere immaginando
un animo arroccato in modo migliore
su delle fondamenta di marzapane che quando si indurisce
non c’è mica da scherzarci su’”"

ciao.tu che mi leggi
ciao diario che mi ascolti
ciao mio animo che ti specchi..

Categorie:Argomenti vari Tag: , ,

Il silenzio

17 Agosto 2006 23 commenti


il silenzio..
inteso come pausa dallo scrivere..

silenzio perchè si sta troppo male…

ma questo male da cosa deriva?

un male fisico?si..
ma di solito se non troppo invalidante si trova in una settimana il momento di scrivere..

un male psicologico?
non direi

il male più grande più sottile più sferzante più duro più contorcente che ti fa male fisicamente e peggiora quel dolore di malattia che gia hai è

LA MANCANZA DI AMORE….
che senti..che avverti
la mancanza di attenzioni di sensibilita
quel senso di inadeguatezza di solitudine profonda
di abbandono cosciente da parte dell’altro
di un Menefreghismo Sottile

di una doppiaipocrisia
di chi ti promette e poi non mantiene
di gesti che ti sconvolgono dentro
e Ti fanno..
Capire che sei alla deriva Lontana da Ogni Zattera
Da ogni possibile Terraferma
tutto oscilla intorno a te
la testa ti gira non capisci affatto dove sei
hai perso l’orientamento..
l’unica cosa da fare
è inspirare con il naso
aspettare
ed enspirare con la bocca
sperando che il diaframma collabori
e tuffarti nelle cose

per non sentire quei tonfi al cuore
quella mancanza di vita che ti avverte

che forse un giorno un’ora..un attimo…

la Disperazione è quello scoglio dove non trovi
le speranze Tue
ognuno ha le sue Speranze dove rifugiarsi
quando queste vengono a mancare
come si fa?
come si vive?
si sopravvive dirò
o neanche?
o si è un vegetale
preso in giro da chicchessia.
rifugiato ormai in se stesso
rischiando quella che Chiamano Follia?
sono interrogativi
sono difficili
sono profondamente tristi.

Categorie:Argomenti vari Tag:

"vite sospese"

12 Agosto 2006 12 commenti


ventitre marzo 1941,new york

lina.-ciao ed.
ed-ciao lina.
ed-vuoi ballare?
lina-no .grazie.
ed-balli?
lina-ho detto di no
ed.-potete lasciarci soli?
-come sei stata?
-non troppo bene!
-da quando …….fumi?
-non lo so.
-ho saputo che sei finita a lavorare nello scantinato del centro informazioni per la guerra.se ci fossi stato io non sarebbe mai successo, presto dirò a andy di spostarti e darti un incarico migliore.
-non farlo.!andy sa che se non lo farà dovra’ vedersela con me stessa.

-vorresti fare la mia segretaria?a londra?
…………………………………..
lina-oh,…come siamo formali.”edward“, come siamo educati, sono sei mesi che non ti vedo e che mi chiedevo se eri vivo o morto…puoi chiederlo a tutti i presenti della compagnia.
-ma..sono venuto in citta da poco e ti avrei chiamata..
-ti prego sta’ zitto..tu non mi volevi nella tua vita.non c’entra niente

la guerra.tu ami accompagnarti a donne di classe di un certo spessore e ceto sociale che sappiano come ridere come comportarsi in pubblico non farti sfigurare e non farti provare Emozioni..
-oddio lina..no ..è stata la guerra…
-non è vero edward! e ..lasciami il polso!non vorrai che pensino che mi conosci e ti frequentavi con me!

..arriva un giovane non ufficiale..
signora?la sta importunando?vorrebbe ballare?
-la signora non balla!!!!!!!!!

lina-volentieri invece!

durante il ballo
ed si avvicina
-insisto!per invitarti a ballare
-lei sussurra al giovane estraneo
-gli dica di no…
-la signorina ha detto che..
ed-ho sentito quello che ha detto!
ma lei se ne vado o la degrado e le stacco le orecchie!!

Sono soli duranteil ballo:
lina-basta..si può sapere cosa vuoi da me?vuoi che non provi più quello che sto provando..come te?eppure..

eppure ero sicura che mi amavi sei mesi fa che provavi qualcosa..pensavo di non sbagliarmi..

ed-e infatti non ti eri sbagliata,ti Amavo.
lina-
e allora ed dimmelo dimmelo come si può smettere di amare.?

ed-non lo so….non si può smettere!!!!!!!!!!!!

dal romanzo di susan isaac “liberamente trasformato da iris”

Categorie:Argomenti vari Tag: , ,

posso…

12 Agosto 2006 2 commenti


POSSO SCRIVERE I VERSI PIU’ TRISTI STANOTTE (LEI NON E’ CON ME)
PUEDO ESCRIBIR LOS VERSOS MÁS TRISTES ESTA NOCHE
Posso scrivere i versi più tristi questa notte.di
pablo”neruda”

Scrivere, ad esempio : La notte è stellata,
e tremolano, azzurri, gli astri in lontananza.

Il vento della notte gira nel cielo e canta.

Posso scrivere i versi più tristi questa notte.
Io l’amai , e a volte anche lei mi amò .

Nelle notti come questa la tenni tra le mie braccia.
La baciai tante volte sotto il cielo infinito.

Lei mi amò, a volte anch’io l’amavo.
Come non amare i suoi grandi occhi fissi.

Posso scrivere i versi più tristi questa notte.
Pensare che non l’ho. Sentire che l’ho perduta.

Udire la notte immensa, più immensa senza lei.
E il verso cade sull’anima come sull’erba in rugiada.

Che importa che il mio amore non potesse conservarla.
La notte è stellata e lei non è con me.

E’ tutto. In lontananza qualcuno canta. In lontananza.
La mia anima non si rassegna ad averla perduta.

Come per avvicinarla il mio sguardo la cerca. Il mio cuore la cerca, e lei non è con me.

La stessa notte che fa biancheggiare gli stessi alberi.
Noi quelli di allora, più non siamo gli stessi.

Più non l’amo, è certo, ma quanto l’amai.
La mia voce cercava il vento per toccare il suo udito.

D’altro. Sarà d’altro. Come prima dei suoi baci.
La sua voce, il suo corpo chiaro . I suoi occhi infiniti.

Più non l’amo, è certo, ma forse l’amo .
E’ così breve l’amore, ed è sì lungo l’oblio.

Perché in notti come questa la tenni tra le mie braccia,
la mia anima non si rassegna ad averla perduta.

Benché questo sia l’ultimo dolore che lei mi causa
e questi siano gli ultimi versi che io le scrivo. Puedo escribir los versos más tristes esta noche.

Escribir, por ejemplo: La noche está estrellada,
y tiritan, azules, los astros, a lo lejos.

El viento de la noche gira en el cielo y canta.

Puedo escribir lo versos más tristes esta noche.
Yo la quise, y a veces ella también me quiso.

En las noches como ésta la tuve entre mis brazos.
La besé tantas veces bajo el cielo infinito.

Ella me quiso, a veces yo también la quería.
Cómo no haber amado sus grandes ojos fijos

Puedo escribir lo versos más tristes esta noche.
Pensar que no la tengo. Sentir que la he perdido.

Oír la noche inmensa, más inmensa sin ella.
Y el verso cae al alma como al pasto el rocío.

Qué importa que mi amor no pudiera guardarla.
La noche estrá estrellada y ella no está conmigo.

Eso es todo. A lo lejos alguien canta. A lo lejos.
Mi alma no se contenta con haberla perdido.

Como para acercarla mi mirada la busca.
Mi corazón la busca, y ella no está conmigo.

La misma noche que hace blanquear los mismos árboles.
Nosotros, los de entonces, ya no somos los mismos.

Ya no la quiero, es cierto, pero cuánto la quise.
Mi vos buscaba el viento para tocar su oído.

De otro. Será de otro. Como antes de mi besos.
Su voz, su cuerpo claro. Sus ojos infinitos.

Ya no la quiero, es cierto, pero tal vez la quiero.
Es tan corto el amor, y es tan largo el ovido.

Porque en noches como ésta la tuve entre mis brazos,
mi alma no se contenta con haberla perdido.

Aunque éste sea el último dolor que ella me causa,
y éstos sean los últimos versos que yo le escribo.

Categorie:Argomenti vari Tag:

i.

11 Agosto 2006 11 commenti


non avrei molto da dire ora
se non che mi han fatto molto piacere
le vostre parole di incoraggiamento

mi fa bene comunicare anche cosi..
condividere pensieri parole..emozioni
come diceva lucio b.
e gia.
a volte poi ho notato che ci si ingelosisce
tanto se un amico blogger a cui tieni scrive
prima ad un altro che a te
oppure se un altro amico/a non ti ha dato since
rità
oppure quando un amico ti chiude il blog all’
improvviso lecitissimo perchè ormai ho capito
che almeno questo è libero finche la redazione
te lo permette…;D
eh gia..
condividere è bello in tutte le sue forme?

quando mangio sola ad es. mi prende un buco..di ma
gone
se mangio in compagnia son più felice.
lo stesso mi accade se sto sola..bè questo sarebbe anche
un problemino perchè la solitudine va gestita
va apprezzata nei suoi aspetti positivi
eio li a rimuginare quali sono
ho preso ics apposta.mi fa sentire protettiva
in compagnia mi fa uscire amore.
ok..
allora buon inizio ferie a tutti..anche a chi ha
solo il ponte di ferragosto. :) ))))))))))))))))))))))))

Categorie:Argomenti vari Tag:

devo..

8 Agosto 2006 20 commenti


devo essere forte!

oggi mi è mancato il cuore tre volte e sono andata all’ospedale

la dottoressa mi ha detto che devo mettere l’ecgholter

giovedi me lo mettono alle nove e mezza
forse dovrò restare all’ospedale per ventiquattro ore

e poi vedremo perchè sto tanto male

non ho paura
finalmente si fa qualcosa..per il mio cuore

per il male dell’animo i dottori non possono fare niente

ma almeno darmi sollievo per il cuore speriamo..

stamattina sto ancora male …
spero che fino a giovedi migliorerò

saluto tutti con un bacio.

grazie quando vi sento tanto vicini.
Stamattina ho avuto unpò paura.

Categorie:Argomenti vari Tag:

p.

6 Agosto 2006 15 commenti


ma qual’è il titolo di questa canzone?degli evanescence che fa da colonna sonora al giochino final fantasy ?e come sara stata la storia…forse sara forse leon..o forse nomi inventati per un mondo inventato?
come mi piacciono le cose inventate…
eh si…dolce amara….
come nella vita..
dopotutto dobbiamo metterci alla prova quotidianamente.
ics dorme tranquillamente stamane si è arrampicato per tutta la notte ora lo può fare ha tre anni ma quando aveva sei mesi rimase impigliato e si ruppela zampina era piccolo, feci l’intervento operatorio dal veterinario e passammo diversi mesi con questa sofferenza che però ha portato grandi risultati, ho vissuto per tre settimane in garage con lui a parte i momenti in cui andavo a casa per pulire e far da mangiare perchè se lui veniva in casa voleva saltare da tutte le parti enon avrebbe potuto.si sarebbe riaperta la ferita, poi antibiotici e cibo sano ed ora salta e corre come un qualsiasi altro micetto….anzi ha fatto due muscoletti..nelle zampe posteriori…
chissa forse sarebbe guarito anche senza operazioni ma quasi certamente avrebbe zoppicato e non si sarebbe potuto più arrampicare.
il mio cucci!

questa mattina mi sono svegliata con agitazione.invece ieri ero piùù tranqui..comunque ho preparato la colazione al mio compagno e ne sono lieta…svegliarmi prima di lui …

certe volte ripenso a quel lembo di prato dove m. è andato in cielo..perchè mi chiedo perchè—forse è questo episodio che mi ha fatto crescere definitivamente dentro quella che è la tana della mia malattia della mia rabbia di un qualcosa
che è aggrovigliato dentro di me e che esplode con una ferocia tale da farmi inorridire..

perche
PERCHè????????????????????????????????????????????????????????????????
COME SONO INCAZZATA…PERCHè PERCHè PERCHè PERCHè PERCHè PERCHè
a volte penso che sia stato tutto un incubo…non vero quindi un incubo..
perchè
perchè
perchè
perchè
perchè
perchè
perchè
perchè
perchè
———————————————————————
non accetterò mai questa cosa…
mai capito mai mai mai mai mai mai mai mai mai mai

Categorie:Argomenti vari Tag:

*

4 Agosto 2006 16 commenti


la ragazza con l’orecchino di perla”" di vermeer johanseen 166. il punto sta per l’anno di cui non so…bellissime emozioni questo quadro il suo sguardo perso nella contemplazione di un amore irrealizzabile quanto atteso, occhi grandi e blu labbra rosse che solo il vermiglione dell’epoca poteva rendere e poi… dei capelli rossissimi e ricci perchè sotto quella cuffia c’erano dei capelli fantastici, nel film si notano tutti gli aspetti dell’amore romantico che da trecento anni ad adesso non è proprio cambiato…mani che tendono a sfiorarsi, che si cercano.sguardi che si incrociano paura di cadere in una voragine di felicita e di scandalo dalla quale però non si può tornare indietro e le responsabilita che a volte ci inchiodano al palo.chissa se faranno un quadro anche sul parmigianino un giorno mi piacerebbe sapere qualcosa della “schiava turca”.

hola amici …..

Categorie:Argomenti vari Tag: